Nell’ambito nazionale relativo al consumo di elettrica e metano, risparmiare sulla tua bolletta diventa ancora più facile grazie alle apposite offerte luce proposte dalle varie compagnie nonché al cosiddetto Superbonus 110% messo a disposizione dal Governo italiano.

Infatti, dal punto di vista delle offerte dedicate alla fornitura di elettrica ma anche di per le abitazioni private o per gli uffici, un buon consiglio per trarre un vantaggioso risparmio sulla fattura è quello di effettuare un’attenta analisi delle proposte dei vari gestori.

In questo modo, potrai avere una panoramica delle diverse tariffe presenti sul mercato in relazione alle tue particolari esigenze e potrai, quindi, selezionare la società che preferisci.

Risparmiare con le migliori offerte luce

A tale riguardo, nel nostro paese sono molte le compagnie impegnate nella fornitura di offerte dedicate ai consumi di energia elettrica.

In particolare, la situazione nazionale è radicalmente cambiata negli ultimi anni grazie alla cosiddetta liberalizzazione del mercato. A partire dal 2007, il Decreto Bersani ha ufficialmente dato il via al energetico in tutto il suolo italiano.

Pertanto, da quel momento ad oggi, le società che offrono tariffe a prezzi molto convenienti sono molteplici e il può scegliere liberamente la compagnia più adatta alle sue esigenze.

Inoltre, tali aziende si impegnano nella diversificazione delle proprie offerte in maniera tale da riuscire a far fronte, nel miglior modo possibile, ad ogni particolare richiesta presentata dai propri clienti.

In alternativa, sarà ancora possibile, fino al 1° gennaio 2022, acquisire servizi luce dal mercato di maggior tutela in cui i prezzi e le condizioni di fornitura sono stabiliti dallo Stato.

In quest’ottica, se vuoi saperne di più su tutte le tariffe luce presenti nel mercato libero, puoi consultare le indicazioni riportate in questa pagina.

Il Superbonus 110%

Dal punto di vista delle agevolazioni statali, come sappiamo, lo Stato ha predisposto, grazie al Decreto Legge n° 34/2020, un adeguato intervento volto ad agevolare tutti i cittadini italiani rispetto al consumo di e ma anche per molte altre operazioni.

Effettivamente, tale provvedimento, ormai diffusamente conosciuto come Decreto Rilancio, è teso a incentivare ogni intervento relativo a:

  • L’efficientamento energetico
  • Le operazioni antisismiche (Sismabonus)
  • L’installazione di sistemi fotovoltaici
  • L’instaurazione di impianti di ricarica per veicoli elettrici.

Più in particolare, la suddetta ordinanza ministeriale sancisce un incentivo di percentuale pari al 110% per tutto ciò che riguarda:

  • Ogni azione di riconversione energetica per l’isolamento termico
  • La sostituzione dei sistemi di climatizzazione invernali con impianti centralizzati sia per quanto concerne il riscaldamento e il raffrescamento degli ambienti che per la fornitura di acqua calda sanitaria
  • Tutti gli rivolti a potenziare i provvedimenti antisismici su parti comuni degli edifici.

Cosa definisce il Decreto Rilancio

Nella fattispecie, per tutte le operazioni fin qui descritte, il Decreto Rilancio definisce la diretta trasformazione in sconto sul corrispettivo dovuto, oppure, in credito d’imposta cedibile delle detrazioni fiscali previste per quanto concerne le spese sostenute da ogni cittadino.

Nello specifico, si tratta di oneri sostenuti nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2020 e il 31 dicembre 2021.

Pertanto, se desideri saperne di più su tutto ciò che riguarda i vantaggi derivanti da questo tipo di intervento statale, ti consigliamo di leggere le informazioni qui riportate.