Se un tempo una “casa intelligente” sembrava soltanto un concetto scritto da sceneggiatori creativi, riguardanti un futuro remoto, oggi rappresenta invece una realtà tangibile. La domotica è, a tutti gli effetti, l’evoluzione naturale dei concetti di tecnologia intelligente sviluppati negli ultimi 30 anni. L’idea dietro questi sistemi è quella di ottimizzare i consumi e ridurre gli sprechi al minimo, offrendo nel contempo una serie di comodità e semplificazioni, che un tempo potevamo soltanto immaginare.

Definita in gergo “Smart Home”, la casa dove la domotica trova applicazione è ecologica, di design e soprattutto comoda. basti pensare ad un sistema come quello della luce gestita con un comando vocale, un pulsante su un telecomando, o persino un’app sul cellulare. Una soluzione di questo tipo permette di evitare tante spiacevoli situazioni, come il lasciare qualche luce accesa durante una partenza, o verificare immediatamente un malfunzionamento nell’impianto. Per quanto possa incutere timore, introdurre la domotica in un’abitazione significa dotarla di un “cervello”, capace di autogestirsi nelle specifiche situazioni studiate in fase di progettazione.

Ottimizzare i consumi grazie alla domotica

Ma come si spende meno, attraverso queste soluzioni? Abbiamo accennato a come esistano luci capaci di essere gestite in tempo reale attraverso un telecomando, ma la domotica comprende pressoché ogni aspetto della nostra vita domestica: elettrodomestici, apparecchi di riproduzione, sicurezza, acqua, gas… pressoché ogni campo ha visto la comparsa dell’alternativa “smart” all’interno del proprio mercato. Per fare un esempio più concreto, immaginiamo un piccolo impianto d’irrigazione per un giardino di dimensioni contenute. Se in passato si doveva manualmente aprire il rubinetto e passare con il tubo dell’acqua, o nel migliore dei casi accendere e spegnere l’impianto d’irrigazione, con la domotica una funzione del genere è contenuta nel più semplice dei prodotti.

Alcuni fortunati proprietari terrieri, ad onor del vero, hanno cominciato ad usufruire anni fa di una sorta di domotica, programmando ore specifiche per far scattare gli impianti anche senza un loro diretto intervento. Ma a quale prezzo? Con quali limitazioni?

Oggi la domotica permette di fare le stesse cose, ma con investimenti molto più contenuti ed aggiungendo il vantaggio non indifferente di essere sempre disponibile online. Il famoso Internet of Things, con dispositivi connessi 24/7 alla rete web e raggiungibili anche dall’altra parte del mondo per operare in qualsiasi modo.

Il risparmio in bolletta e l’aiuto tecnologico

Non solo una comodità nell’uso, ma la domotica permette anche di tenere costantemente sotto controllo i consumi, aiutando a risparmiare in bolletta grazie al monitoraggio selettivo delle situazioni. Quale giorno è più costoso a livello energetico? Perché? Quali sono gli sprechi costanti che abbiamo?

La domotica permette questo e, grazie alle app ed i sistemi “Smart”, di segnalare immediatamente malfunzionamenti al sistema, evitando le dispersioni di e mettendo in luce problematiche relative all’efficienza energetica. Uno degli esempi più interessanti di applicazione di queste tecnologie sono quelle legate ai frigoriferi. Attraverso un cellulare, o altri sistemi propri dei prodotti, si può registrare e controllare cosa c’è in frigo e cosa non, permettendo così di recarsi al supermercato durante il rientro dal lavoro e segnare subito cosa serve acquistare e cosa invece ancora c’è. Come confermato anche dai tecnici di elettricistafirenzeeprovincia.it, il collegamento dei dispositivi smart all’impianto elettrico non è nulla di particolarmente difficile, soprattutto considerando i benefici apportati da un simile investimento.

La domotica è, in essenza, questo: un aiuto tecnologico alle funzioni quotidiane. In chiusura, vale la pena menzionare anche come questi sistemi stiano venendo sempre più perfezionati e supportati dagli “assistenti digitali” come Alexa, Google Home e tanti altri. Il risultato è un mix di futuro utopico e cinematografia fantascientifica. La casa con la domotica diventa intelligente, interattiva e sicuramente più facile, sicura ed efficiente nei consumi.